Centinaia di donne e uomini con tantissimi bambini sono partiti dall’Honduras a metà dicembre in una nuova carovana della speranza. Si sommano alle migliaia che in questi anni hanno deciso di mettersi in marcia insieme, per darsi forza e sostenersi a vicenda, attraversando a piedi i confini con Guatemala e Messico per raggiungere gli Usa, affrontando pericoli immani –non ultimi la violenza degli Stati in combutta con i trafficanti di droga e di persone –, sfidando il feroce razzismo dell’ex presidente americano. Quattro anni di governo Trump non sono bastati per affogare le speranze di una vita degna da parte di chi emigra, lasciando una zona che conta uno dei più alti tassi di omicidi al mondo. Oggi alla violenza delleLeggi Tutto