Il governo, tramite l’agenzia ARAN, e tutti i sindacati “maggiormente rappresentativi” hanno siglato nel mese scorso un accordo che limita ulteriormente il diritto di sciopero nella scuola. Oltre alle pesanti limitazioni già in vigore sono previste varie ulteriori restrizioni: divieto di proclamare scioperi per più due giorni consecutivi, multe diLeggi Tutto

Sabato 23 gennaio le studentesse e gli studenti del Kant, liceo di Roma in zona Torpignattara, si sono riuniti davanti alla scuola insieme ad alcuni insegnanti e genitori, per discutere in assemblea della possibilità del rientro in sicurezza e contro la DAD, denunciando inoltre l’impossibilità di svolgere le lezioni aLeggi Tutto

In questi mesi il governo non ha messo la scuola in sicurezza, ha solo imposto la DAD che ha peggiorato un sistema scolastico già allo sfacelo. La DAD crea isolamento, alienazione, solitudine, impedisce il dialogo e la solidarietà, alimenta l’indifferenza che già imperversa nella società. Crediamo che il protagonismo diLeggi Tutto

Mentre la gente comune vive il dramma della pandemia e del peggioramento delle condizioni di vita, nel Palazzo si consuma una crisi dai contorni surreali e dilaga l’irrazionalità. Il bullo Renzi ha giocato la carta di aprire la crisi di Governo per ottenere qualche briciola di potere dal rimpasto governativo.Leggi Tutto

41 anni fa, il 6 gennaio 1980, a Palermo veniva assassinato Piersanti Mattarella, esponente di spicco della Democrazia Cristiana e Presidente della Regione Siciliana. Seguace di Aldo Moro e fautore di un governo dell’Isola, in solidarietà con il PCI di Pio La Torre, morto ammazzato anche lui nell’82. P. MattarellaLeggi Tutto

L’inserto de la Repubblica dello scorso 11 dicembre, il venerdì, ricorda con un titolo al veleno le vicende di dieci anni fa in Nord Africa e Medio Oriente: “Maledette primavere”. Di che si tratta? Nel dicembre del 2010 prende avvio un tumultuoso processo di mobilitazione umana, particolarmente femminile e giovanile,Leggi Tutto

Frontex – l’agenzia europea che si occupa del controllo dei confini dell’UE – è stata accusata di avere compiuto operazioni di respingimento illegali di immigranti, il cosiddetto pushback, vietato dalle normative UE sui diritti umani. La denuncia presentata da vari e autorevoli organi di stampa – tra i quali ilLeggi Tutto